La scadenza e il termine minimo di conservazione

Questi riferimenti temporali, che informano il consumatore sulla vita del prodotto, non sono casuali o riportati per consuetudine, ma nascono da una complessa valutazione di numerosi elementi che il produttore deve considerare per garantire la qualità globale dell'alimento. In primis quella igienico-sanitaria, che condiziona fortemente anche gli altri aspetti del prodotto, comprese le qualità organolettiche, come il sapore e l'aroma.

La scadenza è la data entro la quale il prodotto alimentare deve essere consumato, è indicata con la dicitura “da consumarsi entro” seguita dalla data oppure dalla indicazione del punto della confezione in cui è riportata.

Il termine minimo di conservazione è la data entro la quale il prodotto alimentare conserva tutte le sue proprietà specifiche, è indicato con la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro” seguita dalla data oppure dalla indicazione del punto della confezione in cui è riportato.

Il fabbricante è responsabile della scelta tra scadenza e termine minimo di conservazione e della loro durata. Salvo disposizioni di legge che prescrivano obbligatoriamente la scadenza (come accade, ad esempio, per il “latte fresco pastorizzato” e per il “latte fresco pastorizzato di alta qualità” è il fabbricante a stabilire i termini temporali sulla base di valutazioni scientifiche, come previsto dalla normativa comunitaria.

In evidenza

Per il “latte fresco pastorizzato” e per il “latte fresco pastorizzato di alta qualità” è obbligatorio evidenziare in etichetta l’origine o la provenienza del latte crudo utilizzato come materia prima? In virtù di tale obbligo, in etichetta potrà figurare o la dicitura “Zona di mungitura …” oppure “provenienza del latte …” seguita dal riferimento territoriale cui fanno capo gli allevamenti di origine del latte impiegato.
> LINK A PAGINA SUPERMERCATO

I cookies sono piccoli file di testo che i siti inviano al computer/tablet/smartphone/ecc. degli utenti, dove vengono memorizzati per essere poi richiamati in occasione delle successive visite dei medesimi utenti. In questo modo il sito web potrà adattarsi automaticamente migliorando l’esperienza di navigazione.

 

Navigando su questo sito, è possibile ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito e gestiti da Assolatte - Associazione Italiana Lattiero Casearia - con sede legale in Milano, via Adige, 20, e-mail: assolatte@assolatte.it.

 

Assolatte utilizza solo cookies tecnici. Su questo sito non vengono utilizzati cookie di profilazione o cookies di terze parti.

 

I cookies tecnici si suddividono in:

- cookies di navigazione: sono volti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito (permettendo, ad esempio, l'accesso alle aree riservate);

- cookies analytics: raccolgono informazioni sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito (ad esempio informazioni su quali pagine o sezioni di pagine vengono maggiormente visualizzate);

- cookies di funzionalità: permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (come ad esempio lingua, caratteri di testo, tipo di browser) al fine di migliorare il servizio reso.

 

Le informazioni vengono raccolte in forma aggregata e anonima.

 

Questi cookies sono abilitati automaticamente. I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte degli utenti, ma possono essere disabilitati.

 

Potrai, infatti, impostare il tuo browser in maniera da rifiutare automaticamente la ricezione dei cookie attivando l'apposita opzione.

 

Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando, clicca su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie.

 

Il mancato utilizzo dei cookie tecnici, tuttavia, potrebbe comportare difficoltà nell'interazione con il presente sito.